Ispirato alla SCUOLA DI SAGGEZZA fondata da HERMANN KEYSERLING a Darmstadt nel 1920, il Blog propone le iniziative culturali organizzate dalla omonima Associazione Culturale Il blog é agganciato all'omonimo canale Youtube contenente i video Hangout dei webinar gratuiti periodici organizzati da Sabato Scala e dalla sua compagna Fiammetta Bianchi con lo scopo di costruire, partendo dall'ideale della Saggezza, le fondamenta per un radicale rinnovamento dell'umanità .

Statuto Associativo



Associazione 
Scuola di Saggezza - Hermann Keyserling

Statuto sociale

Art. 1 – Denominazione, identità e sede

E’ costituita l’Associazione Culturale denominata “Scuola di Saggezza - Hermann Keyserling” con sede legale a Saviano in Via Ernesto Murolo, 15 in seguito chiamata per brevità “l’associazione”. Altre sedi potranno essere costituite in Italia e all’estero.

Art. 2 –  Scopi Sociali
L’Associazione non ha fini di lucro e persegue lo scopo generale di creare, diffondere e consolidare una cultura olistica dedicata alla ricerca e alla promozione dello sviluppo integrale, crescita ed evoluzione della persona umana, dei gruppi e delle organizzazioni sociali.

Per il raggiungimento dei propri scopi sociale l’Associazione può intraprendere le seguenti attività:

  • Studiare, ricercare, promuovere, divulgare e praticare discipline ed attività ispirate alla scienza moderna e alle antiche culture orientali, (con particolare riferimento alla antica cultura medica tradizionale tibetana e ai suoi trattamenti e rimedi naturali per il benessere psico-fisico) ed occidentali tese al benessere globale della persona dando vita a una vera e propria “Palestra per la Mente e per l’ Anima” per la salute e l’armonia psicofisica della persona.
  •  Creare, formare, addestrare e coltivare una comunità di operatori, ricercatori, esperti, studiosi e cultori per lo scambio e la condivisione di idee, conoscenze, esperienze e pratiche sul tema dello sviluppo olistico integrato, della crescita e del miglioramento della persona, dei gruppi e delle organizzazioni sociali;
  •   Favorire gli scambi culturali, artistici, sportivi e scientifici tra cittadini italiani e stranieri;
  •  Mettere a disposizione dei soci attraverso attività individuali e di gruppo: pratiche, attività, strumenti ed oggetti destinati alla crescita ed evoluzione della persona come unità Mente-Corpo-Spirito;
  • Progettare, coordinare e realizzare attività di formazione, informazione, divulgazione e consulenza in presenza e a distanza rivolta a persone, gruppi e organizzazioni sociali, sfruttando anche le tecnologie dell’informazione e della comunicazione in rete;
  • Progettare, coordinare e realizzare interventi di orientamento, formazione e consulenza in ambito aziendale e privato allo scopo di migliorare la consapevolezza e le prestazioni delle persone, dei gruppi e delle organizzazioni;
  • Promuovere e realizzare attività di studio, ricerca, promozione, divulgazione, e sperimentazione su modelli, teorie innovative e pratiche di benessere individuale e di gruppo per la gestione e lo sviluppo Mente-Corpo-Spirito;
  •  Ricercare, promuovere e valorizzare ricette e cibi della cultura culinaria sia nazionale che internazionale attraverso momenti conviviali periodici o straordinari che facilitino l’aggregazione associativa,  la condivisione delle esperienze di vita e di studio, la promozione delle iniziative culturali dell’associazione, la promozione e l’allargamento della base associativa e consentano la permanenza prolungata, comoda e serena dei soci presso la sede.
  • Stipulare convenzioni e attivare collaborazioni con Università, Associazioni, Istituti e centri di ricerca in Italia e all’estero, pubblici e privati, con il mondo delle imprese pubbliche e private e con le altre associazioni operanti nel terzo settore, al fine di favorire il dialogo e realizzare progetti compartecipati di comprensione e sviluppo di una effettiva società basata sulla conoscenza e sulla valorizzazione del capitale umano;
  •  Organizzare e promuovere corsi, congressi, tavole rotonde di discussione, master, dibattiti, eventi, convegni divulgativi, seminari d’approfondimento e perfezionamento, workshop tematici e laboratori esperienziali indoor e outdoor su argomenti atti a favorire una migliore evoluzione e crescita personale con particolare riferimento all’ipnosi, PNL,  Comunicazione (integrata, verbale, non verbale, seduttiva, persuasiva ecc), Tradizioni e discipline orientali (Medicina Tibetana, Cinese, Indiana, Filosofie orientali ed occidentali, alchimia moderna, medievale e orientale, Psicologia e Sogni, Ermetismo ecc.), e altre tematiche inerenti crescita, potenziamento, evoluzione e miglioramento personale, della coppia, dei gruppi, della famiglia e delle organizzazioni.
  •  Organizzare e promuovere scambi e viaggi culturali in Italia e all’estero per il perseguimento dello sviluppo integrale della persona umana in armonia con l’evoluzione e i fabbisogni della società nel suo complesso;
  •  Promuovere e realizzare attività editoriali anche attraverso la pubblicazione di testi, riviste, bollettini, audiovisivi, cd, dvd, (e di curarne eventualmente la traduzione) multimediali e cross-mediali a supporto delle attività istituzionali dell’Associazione;
  •  Realizzate pubblicazioni cartacee e multimediali per la diffusione, divulgazione di quanto prodotto dall’associazione a supporto delle iniziative societarie e per la diffusione degli scopi societari oltre i confini dell’associazione stessa.
  • Produrre e vendere ai soci opere, prodotti naturali, materiali, oggetti, mezzi, strumentazioni o apparati coerenti con le finalità statutarie, frutto dell’ingegno e della creatività dei soci stessi e realizzate in proprio dai soci o frutto di trasformazione di altri oggetti precedentemente acquistati sul mercato.
Per lo svolgimento delle suddette attività l’Associazione può avvalersi sia di prestazioni retribuite che di prestazioni e collaborazioni volontarie e gratuite, nonché di scambi di prestazioni di docenze tra i soci e altre associazioni culturali che perseguono lo stesso fine di crescita e sviluppo personale. L’Associazione può svolgere qualsiasi attività connessa ed affine agli scopi istituzionali fissati nel presente statuto; l’associazione potrà svolgere tutte le sue attività, sia primarie, secondarie o collaterali, con mezzi e attrezzature proprie o anche di terzi, nonché compiere tutti gli atti necessari a concludere operazioni contrattuali di natura immobiliare e mobiliare in armonia con i principi di utilità sociale a cui si ispira; le attività strumentali e sussidiarie che potranno essere esercitate poste in essere dall’associazione sono anche quelle comprese nelle tabelle merceologiche per cui è prevista dalla legge l’iscrizione al R.E.C. (spacci associativi, centri di ristoro con somministrazione di alimenti e bevande comprese quelle alcoliche di qualsiasi gradazione per i soli associati e i loro eventuali ospiti) oltre tutte le attività non connesse e assoggettate all’iscrizione di un institore o preposto al R.E.C. quali:
videoteche, cineteche, teatro-circolo, centri di ascolto, villaggi turistici, centri di istruzione e formazione, centri sportivi e ricreativi.
Art. 3 – Patrimonio e mezzi Finanziari
 Il patrimonio dell’Associazione è costituito da:
a)    Beni materiali e immateriali che pervengono all’Associazione a qualsiasi titolo;
b)    Donazioni, legàti, lasciti e contributi da parte di enti pubblici, privati o persone fisiche;
c)    Fondi derivanti da eventuali eccedenze di bilancio.
 Per l’adempimento delle sue attività l’Associazione dispone l’utilizzo delle seguenti entrate:
1)    Quote associative;
2)    Versamenti ulteriori effettuati da chiunque aderisca all’Associazione;
3)    Redditi derivati dal suo patrimonio;
4)     Introiti realizzati nello svolgimento delle sue attività
5)     Proventi, lasciti e donazioni non destinati a incrementare il patrimonio
6)     Contributi di persone fisiche e di persone giuridiche sia pubbliche  che private
7) Attività marginali di carattere commerciale e produttivo, manifestazioni, mostre e   mercati artigianali
8)     Rette ed entrate derivanti dall’erogazione di servizi e prestazioni
9)     Finanziamenti e ogni altro tipo di entrate
Le elargizioni liberali in denaro, le donazioni e i lasciti, sono accettati dall’assemblea che delibera sulla loro utilizzazione  in armonia con le finalità statutarie dell’organizzazione.
Art. 5 – Soci
Possono far parte dell’Associazione tutte le persone maggiorenni, gli Enti, le Società e le Associazioni, che accettano gli scopi fissati dallo statuto e si impegnano alla sua osservanza. Il numero dei soci è illimitato. I soci si dividono in:
1. Socio fondatore che è la persona fisica e/o l'ente collettivo che interviene alla stesura dell'atto costitutivo dell’Associazione e ne condivide pienamente e lealmente i valori, i principi e gli scopi sociali. Ha diritto di voto in Assemblea e può accedere alle cariche direttive. E’ membro di diritto a vita del Consiglio Direttivo;
2. Socio ordinario che è la persona fisica e/o l’ente collettivo che si riconosce nei valori e nei principi fondanti dell’Associazione, e può collaborare al raggiungimento degli scopi sociali. Ha diritto di voto in Assemblea e può accedere alle cariche sociali.
Art. 6 – Iscrizione e Quote associative
Il Consiglio Direttivo stabilisce annualmente la quota d'iscrizione all'Associazione da sottoporre all’approvazione dell'Assemblea.
Gli aspiranti soci devono presentare domanda al Consiglio Direttivo secondo le modalità che saranno stabilite dal Consiglio Direttivo. Il Consiglio Direttivo decide insindacabilmente in merito all’accoglimento o al rigetto della domanda. La qualifica di socio diverrà effettiva, previo accoglimento della domanda, con il pagamento della quota sociale. È comunque facoltà degli aderenti all’Associazione effettuare ulteriori versamenti spontanei rispetto a quelli annuali.
Art. 7 – Diritti dei soci
I soci hanno diritto a:
a) partecipare a tutte le iniziative e alle manifestazioni promosse dall’Associazione versando all’associazione un contributo economico pari al 50% del costo normalmente applicato a terze persone non iscritte all’associazione;
b) riunirsi in assemblea per discutere sulle questioni associative;
c) eleggere ed essere eletti membri degli organi dirigenti.
Hanno diritto di voto in Assemblea tutti i soci in regola con il pagamento della quota sociale.
Art. 8 – Doveri dei soci
 Il socio è tenuto al rispetto del presente statuto, ad osservare le delibere degli organi sociali, al pagamento della quota sociale (annuale), e soprattutto a mantenere un'irreprensibile condotta civile e morale, sempre nel rispetto dei principi fondati su uno spirito comunitario e liberale. Il socio può, inoltre, essere chiamato a contribuire alle spese annuali dell’associazione con un contributo in denaro.
Art. 9 – Perdita della qualifica di socio
 La qualifica di socio si perde per:
- dimissioni volontarie
- decesso
- mancato pagamento della quota sociale
- esclusione

Art. 10 – Organi sociali
 Sono organi dell’Associazione:
- Assemblea dei Soci;
- Consiglio Direttivo;
L’elezione degli organi dell’Associazione non può in alcun modo essere vincolata o limitata ed è informata a criteri di massima libertà di partecipazione all’elettorato attivo e passivo.
Art. 11 – Assemblea dei soci
L’Assemblea dei Soci è sovrana. È composta da tutti gli aderenti all’Associazione che hanno raggiunto la maggiore età ed in regola con il pagamento delle quote sociali. Può essere ordinaria e straordinaria. L’Assemblea viene convocata almeno una volta all’anno ed ogni qualvolta il Presidente lo ritenga opportuno oppure ne sia fatta richiesta da 2/3 del Consiglio Direttivo o almeno 1/5 degli associati. La convocazione è fatta tramite avviso scritto, su formato elettronico, contenente la data, il luogo, l’ora di prima convocazione e l’ordine del giorno, da esporsi sul portale internet pubblico almeno quindici giorni prima e da inviare ai soci entro lo stesso termine.
L’Assemblea è presieduta dal Presidente.
Essa inoltre: 
·                     Provvede all’elezione diretta del Presidente dell’Associazione;
·                     Provvede all'elezione diretta dei consiglieri delegati nel Consiglio Direttivo;
·                     Delinea gli indirizzi generali dell’attività dell’Associazione;
·                     Delibera sulle modifiche del presente statuto;
·                     Delibera sullo scioglimento e la liquidazione dell’Associazione;
·                     Delibera sulla trasformazione dell’Associazione in società di persone o di capitali;
·                     Approva il bilancio consuntivo e preventivo;
·                     Approva il programma sociale;

Art. 12 – Consiglio Direttivo
L’Associazione è amministrata da un Consiglio Direttivo, composto da un numero di membri fino a un massimo di tre. Le cariche istituzionali facenti parte di diritto al Consiglio Direttivo sono:
Presidente, Vice Presidente, Segretario.
Al Consiglio Direttivo spettano le seguenti funzioni:
 Gestione dell’Associazione secondo gli indirizzi delineati dall’Assemblea dei Soci;
 La valutazione dell’ammissione di nuovi aderenti all’Associazione;
 La predisposizione annuale del bilancio preventivo e consuntivo;
 La stipula di tutti gli atti e contratti inerenti le attività sociali;
 La gestione di tutti i beni mobili ed immobili posseduti dall’Associazione.
Presidente: il Presidente è il rappresentante dell’Associazione di fronte a terzi ed anche in giudizio. Ha il compito di promuovere l'immagine e la cultura dell'Associazione all'interno e all'esterno di essa, e di realizzare gli indirizzi strategici per il conseguimento delle finalità istituzionali. È eletto dall’Assemblea dei Soci.
Vice Presidente: il Vice Presidente coadiuva il Presidente nelle sue funzioni e, in caso di inadempienza di questi, ne assume le mansioni. Viene nominato dal Presidente.
Segretarioil Segretario amministrativo ha il compito di redigere i verbali delle sedute del consiglio e dell’assemblea, cura la contabilità annuale e la gestione del fondo comune associativo. Viene nominato dal Presidente.
Art. 13 – Disposizioni transitorie e finali
Per tutto quanto non previsto dal presente statuto si intendono applicabili le norme contenute nel Regolamento dell’Associazione e le norme del Codice Civile.

Modulo associativo


Collaboratori