Ispirato alla SCUOLA DI SAGGEZZA fondata da HERMANN KEYSERLING a Darmstadt nel 1920, il Blog propone le iniziative culturali organizzate dalla omonima Associazione Culturale Il blog é agganciato all'omonimo canale Youtube contenente i video Hangout dei webinar gratuiti periodici organizzati da Sabato Scala e dalla sua compagna Fiammetta Bianchi con lo scopo di costruire, partendo dall'ideale della Saggezza, le fondamenta per un radicale rinnovamento dell'umanità .

Sapienza di Gesù Cristo

Sapienza di Gesù Cristo

La Sophia (Saggezza / Sapienza) di Gesù Cristo.
Dopo la sua risurrezione dai morti, i suoi dodici discepoli e sette donne hanno continuato ad essere suoi seguaci, e andarono in Galilea sul monte chiamato "Divinazione e Gioia". Quando si riunirono insieme e erano perplessi riguardo alla realtà sottostante dell'universo e del piano, e la santa provvidenza, e il potere delle autorità, e tutto quello che il Salvatore sta facendo con loro nel segreto del progetto santo, il Salvatore apparve -non nella sua forma precedente, ma nello spirito invisibile. E la sua somiglianza somiglia a un grande angelo di luce. Ma la sua somiglianza non può essere descritta. Nessun carne mortale lo potrebbe sopportare, ma solo quella pura, la carne perfetta, come quella che ci ha insegnato sul monte chiamato "degli ulivi" in Galilea.
Ed egli disse: “Pace a voi, vi do la mia pace!" E tutti avevano paura e stupore. Il Salvatore rise e disse loro: "Che
cosa state pensando? Siete perplessi? Cosa state cercando?"
Filippo disse: "Per via della realtà di fondo dell'universo e il piano."
Il Salvatore disse loro: "Voglio che sappiate che tutti gli uomini sono nati sulla terra sin dalla fondazione del mondo fino ad ora, essendo polvere, mentre loro chiedevano informazioni su Dio, chi egli sia e a ciò che egli somigli, ma non trovarono nulla di lui. Ora i più saggi fra loro hanno ipotizzato dall'ordinamento del mondo e le (sue) mosse. Ma la loro speculazione non ha raggiunto la verità. Perché viene detto che l'ordine è diretto in tre modi, da tutti i filosofi, e quindi non sono d'accordo. Alcuni di loro dicono che il mondo sia diretto da se stessi. Altri, che si tratta della provvidenza (che dirige). Altri, che è il destino. Ma non è nessuna di queste. Ancora una volta, delle tre voci che ho appena citato, nessuna si avvicina alla verità, e (esse sono) dettate dall'uomo. Ma io, venuto dalla Luce Infinita, sono qui -perché so di Lui (Luce) -che io possa parlare con voi riguardo la precisa natura della verità. Tutto ciò che è da se stesso è ciò che contamina la vita; è fatto da sé. La Provvidenza non ha la saggezza in essa. E il destino non sa discernere. Ma per voi è dato conoscere, e chi è degno di conoscenza riceverà (essa), colui non è stato generato dalla semina di sfregamento impuro, ma per Primo Che Fu Mandato, perché egli è un immortale in mezzo agli uomini mortali."
Matteo gli disse: "Signore, non si può trovare la verità se non attraverso te. Pertanto insegnaci la verità."
Il Salvatore disse: "Colui che È, è inesprimibile. Nessun principio lo conosceva, senza autorità, senza soggezione, né alcun'altra creatura dalla fondazione del mondo fino ad ora, tranne Lui solo, e colui al quale Egli vuole far rivelare per mezzo di lui che è dalla Prima Luce. D'ora in poi, io sono il Grande Salvatore. Poiché Egli è immortale ed eterno. Ora Egli è eterno, non avendo nascita; perché tutti coloro che hanno la nascita periranno. Egli è ingenerato, non avendo inizio, perché tutti coloro che hanno un inizio hanno una fine; Dal momento che nessuno governa su di lui, Egli non ha nome; perché chi ha un nome è la creazione di un altro".
(BG 84, 13-17 aggiunge: Egli è innominabile. Egli non ha forma umana; perché chi ha la forma umana è la creazione di un altro).
"Ed Egli ha una sembianza propria -non come quello che avete visto e ricevuto, ma una sembianza singolare che supera tutte le cose ed è migliore di dell'universo. Egli appare ad ogni parte e vede se stesso da se stesso. Dal momento che è infinito, Egli è sempre incomprensibile. Egli è incorruttibile e non ha alcuna somiglianza (a niente). Egli viene dall'immutabile bene. Egli è impeccabile. Egli è eterno. Egli è benedetto. Nonostante non è conosciuto, conosce sempre se stesso. Egli è incommensurabile. Egli è irreperibile. Egli è perfetto, non avendo alcun difetto. Egli è beata immortalità. Egli è chiamato 'Padre dell'Universo'".

Filippo disse: "Signore, come, allora, fece ad apparire a quelli perfetti?"
Il perfetto Salvatore disse: "Prima di tutto è visibilità di coloro che sono visibili, la maestosità e l'autorità sono in Lui, dal momento che abbraccia tutta la totalità, mentre nulla lo abbraccia. Poiché Egli è tutta la mente. Ed Egli è il pensiero, considerazione, riflessione, razionalità e potenza sono tutti uguali poteri. Essi sono le fonti della totalità. E la loro intera origine dal primo all'ultimo era nella sua preconoscenza, (quella del) l'infinito, Padre ingenerato."
Disse Tommaso: “Signore, Salvatore, perché questi vengono ad essere, e perché furono questi rivelati?"
Il perfetto Salvatore ha detto: "Sono uscito dall'Infinito che io possa dirvi tutte le cose. Spirito-Che-È stato il procreatore, che aveva il potere di un procreatore e la natura di una forma-donatrice, la quale grande ricchezza che fu nascosta in Lui potrebbe essere rivelata. Poiché dalla sua misericordia e il suo amore, ha voluto portare frutto da se stesso, che egli potrebbe non gradire la sua bontà da sola, ma (quella che) altri spiriti dell’Ostinata Generazione potrebbero portare il corpo e il frutto, gloria e di onore, nella sua incorruttibile grazia infinita, che il suo tesoro possa essere rivelata dal Dio Autogenerato, il padre ogni incorruttibile e di quelli che venne ad essere in seguito. Ma non era ancora venuto alla visibilità. Ora, esiste una notevole differenza tra gli incorruttibili."
Chiamò fuori, dicendo: "Chi ha orecchie per sentir parlare gli infiniti, ascolti"; e "Mi sono rivolto coloro che sono svegli." Eppure continuò e disse: "Tutto ciò che è venuto dal corruttibile, perirà, poiché provengono dal deteriorabile. Ma qualunque cosa viene dall'incorruttibilità non perisce, ma diventa immortale. Così, molti uomini andarono fuori strada perché non avevano compreso questa differenza e essi morirono."
Maria disse: "Signore, quindi come faremo saperlo?"
Il perfetto Salvatore disse: "Come (voi) dalle cose invisibili fino alla fine di quelli che sono visibili, e l'emanazione del pensiero vi rivelerà come la fede in quelle cose che non sono visibili stata trovata in quelle che sono visibili, quelle che appartengono al Padre non generato. Chi ha orecchi per intendere, intenda!
"Il Signore dell'Universo non si chiama 'Padre', ma 'Progenitore', il principio di coloro che appariranno, ma lui (il Signore) è il Progenitore senza principio. Vedendosi dentro di sé come in uno specchio, apparve simile a se stesso, ma la sua somiglianza divina apparve come Auto-Padre, e come Confrontarsi su quelli Confrontati, Primo Esistente Padre Non Generato. Egli è infatti d'età pari con la Luce che è davanti a lui, ma non è uguale al suo potere.
"E in seguito fu rivelato in una moltitudine di confronti, da quelli autogenerati, uguali per età e potenza, es
sendo nella gloria (e) innumerevoli, la cui razza si chiama ‘La Generazione sopra i Quali Non C'ê Regno’ da
quello in cui voi stessi siete apparsi da questi uomini. E questa moltitudine su cui non c'è regno si chiama 'Figli del Padre Non Generato, Dio, Salvatore, Figlio di Dio,' la cui somiglianza è con voi. Ora è l'inconoscibile, che è pieno di costante immortale gloria e di gioia inesprimibile. Tutti sono al riposo in Lui, sempre gioia in gioia inesprimibile nella sua gloria e dall'immutabile esultanza smisurata; ciò non è mai stata udito o conosciuto tra tutti gli eoni ei loro mondi fino ad ora".
Matteo domandò: "Signore, Salvatore, come è stato rivelato l'uomo?"
Il perfetto Salvatore rispose: "Voglio che sappiate che colui che apparve di fronte all'universo nell'infinità, Autocresciuto, Autocostruito Padre, pieno di luce splendente e ineffabile, all'inizio, quando decise di avere la sua immagine diventata una grande potenza, non appena il principio (o inizio) di quella Luce apparve come l'uomo Immortale Androgino (Androgynous), tramite il quale l'uomo Immortale Androgino, avrebbe potuto raggiungere la sua salvezza e svegliarsi dalla dimenticanza attraverso l'interprete che era stato mandato, che è con voi fino alla fine della povertà dei ladri.

"E la sua consorte è la Grande Sophia, che sin dalla prima volta fu destinata a lui per l'unione con l'Autogenerato Padre, da Uomo Immortale, che apparve come Primo, la divinità e regno, per il Padre, che è chiamato 'L'uomo, Auto-Padre ', che rivelò questo. E lui creò un grande eone, il cui nome è 'Ogdoad', per la propria maestà.
"Gli fu data grande autorità, e governò la creazione di povertà. Egli ha creato gli dei, gli angeli e arcangeli, miriadi senza numero di seguito, da quella Luce e il trimaschio Spirito, che è quella di Sophia, sua consorte. Per questo, Dio originò divinità e regno. Ed è per questo Egli è stato chiamato 'Dio degli dei' e 'Re dei re'.
"Il Primo Uomo ha la sua mente unica, all'interno, e il pensiero -così come egli è (pensiero) -(e) considera, riflette, razionalizza, il potere. Tutti gli attributi che esistono sono perfetti e immortali. Rispetto l'incorruttibile, sono davvero uguali. (Ma) per quanto riguarda il potere, sono diversi, come la differenza tra padre e figlio, e il figlio e il pensiero, e il pensiero e il resto. Come ho detto prima, tra le cose che sono state create, la monade è la prima.
"E dopo ogni cosa, tutto ciò che fu rivelato dal suo potere apparve. E da quello che fu creato, tutto ciò che apparve all'antica; da quello che apparve all'antica che si è formato; Da quello che si formò, ciò che è stato chiamato. Quindi è arrivata la differenza tra l'ingenerati quelli dall'inizio alla fine."
Allora Bartolomeo domandò: "Com’è, che è stato indicato nel Vangelo l'Uomo' e il 'Figlio dell'Uomo'? A quale di essi, poi, è questo Figlio correlato?"
Il Santo Uno disse: "Voglio che sappiate che Il Primo Uomo si chiamava 'Generante, l'Autoperfezionata Mente'. Egli aveva riflettuto con la Grande Sophia, la sua consorte, e rivelò il suo primogenito, figlio androgino. Il suo nome designato è sesso maschile 'Primo Generante', Figlio di Dio', il suo nome femminile, 'Prima Genera-trice Sophia, Madre dell'Universo'. Alcuni la chiamano il suo 'Amore'. Ora il Primogenito si chiama 'Cristo'. Dato che ha l'autorità dal padre, egli ha creato una moltitudine di angeli senza numero seguito da Spirito e Luce ".
I suoi discepoli gli dissero: "Signore, rivelaci qualcosa su colui che è chiamato 'Uomo', che noi possiamo anche conoscere esattamente la sua gloria".
Il perfetto Salvatore rispose: "Chi ha orecchie per intendere, intenda. Il Padre chiamato il Primo Generante 'Adamo, Occhio di Luce', perché è venuto dalla Luce splendente, ed i suoi angeli santi, che sono ineffabili (e) senza ombre, sempre esultarono di gioia nella loro riflessione, che ricevettero dal Padre. Tutto il Regno del Figlio dell'Uomo, che è chiamato 'Figlio di Dio,' è pieno di gioia ineffabile e senza ombre, e esultanza immutabile, (essi) rallegrandosi sulla sua incorruttibile gloria, che non è mai stata ascoltata fino ad ora, né è stata rivelata negli eoni che vennero dopo, ed i loro mondi. Io vengo dall'AutoGenerato e Prima Luce Infinita, che potrebbe rivelare tutto per voi."
Ancora una volta, i suoi discepoli domandarono: "Dicci chiaramente, come sono venuti giù dall'invisibilità, dall' immortale al mondo mortale?"

Il perfetto Salvatore rispose: "Il Figlio dell'Uomo acconsentì con Sophia, la sua consorte, e rivelò una grande luce androgina. Il suo nome maschile è designato 'Salvatore, Generatore di Tutte le Cose'. Il suo nome femminile è designato 'Tutti Generatrici di Sophia'. Qualcuno lo chiama il suo 'Pistis'(Credenza).
"Tutti coloro che vengono al mondo, come una goccia di Luce, vengono inviati da Lui dal mondo Onnipotente, affinché possano essere sorvegliati da lui. E il legame della sua dimenticanza lo legò per volontà di Sophia che la materia potesse essere rivelata attraverso di essa a tutto il mondo nella povertà, sulla sua (dell'Onnipotente) arroganza e cecità e l'ignoranza che è stato chiamato. Ma sono venuto dai luoghi superiori per volontà della grande Luce, (Io) fuggito da quel legame; Ho tagliato il lavoro dei ladri; Ho risvegliato quella goccia che è stata inviata da Sofia, che potrebbe portare molto frutto attraverso di me, e siate perfetti e non di nuovo essere difettoso, ma essere uniti attraverso di me, il Grande Salvatore, che la sua gloria possa essere rivelata, in modo che Sophia possa anche giustificare nei confronti di tale difetti, che i suoi figli non possono tornare ad essere difettosi ma possono raggiungere onore, gloria e salire al loro Padre, e conoscere le parole della Luce maschile . E siete stati mandati dal Figlio, che è stato inviato per farvi ricevere la Luce, e rimuovere voi stessi dalla dimenticanza delle autorità, e che non farebbe giungere di nuovo alla comparsa grazie a voi, e cioè lo sfregamento immondo che è dal fuoco nel timore che veniva dalla loro parte carnale. Fascia sulle loro cattive intenzioni."
Poi Tommaso gli disse: «Signore, Salvatore, quanti sono gli eoni di coloro che superano i cieli?"
Il perfetto Salvatore disse: "Io vi lodo (pl.), in quanto mi hai chiesto sui grandi eoni, per le vostre radici sono nell' infinità.
Ora, quando coloro che ho discusso in precedenza furono rivelati, fornirono ....
[pagine 109 e 110 sono mancanti, sostituite qui dalla sezione corrispondente nello gnostico Berlin Codex (no.8502), l’inizio che ê piuttosto diversa dalla frase finale parziale della III 108]
[BG107]: "Ora, quando coloro che ho discusso in precedenza furono rivelati, l'Autogenerante Padre ben presto creò dodici eoni come corteo per i dodici angeli. Tutti questi sono perfetti e buoni. Così il difetto nella femmina apparse".
Ed egli disse: "Quanti sono gli eoni degli immortali, a partire dalla infinità?"
Il perfetto Salvatore disse: "Chi ha orecchie per intendere, intenda. Il primo eone è quello del Figlio dell'Uomo, chiamato 'Primo Generato', chiamato anche 'Salvatore' e che è apparso. Il secondo eone (è) quello dell'Uomo che è chiamato 'Adamo, Occhio di Luce'. Ciò che comprende questi è l'eone sul quale non c'è regno, (l'eone) dell'Eterno Dio Infinito, l'Autogenerato eone degli eoni che sono in esso, (l'eone) degli immortali, che ho descritto in precedenza, (l'eone) sopra il Settimo, che apparve da Sophia e che è il primo eone.
"Ora l'Uomo Immortale ha rivelato eoni e poteri e regni, e dato il potere a tutti coloro che appaiono in lui, affinché possano esercitare i loro desideri fino a quando le ultime cose saranno sopra il caos. Per questo acconsentirono tra loro e hanno rivelato ogni magnificenza anche dallo spirito, le luci che sono moltitudine di gloria senza numero. Questi furono chiamati dal principio, ossia, il primo, il secondo e il terzo eone. Il primo si chiama 'Unità e Riposo'. Ognuno ha il suo (proprio) nome; il terzo eone è stato designato 'Assemblea' per via della grande moltitudine che apparve: in uno, una moltitudine rivelarono se stessi. Ora, poiché le folle si riuniscono e vengono a un'unione noi li chiamiamo 'Assemblea dell'Ottavo.' Esso apparve come androgino e fu il nome in parte come maschio e in parte come femmina. Il maschio si chiamò 'Assemblea', mentre la femmina si chiamò 'Vita', che potrebbe dimostrare che da una femmina venne la vita per tutti gli eoni. E ogni nome è stato ricevuto, a partire dall'inizio.

"Dal suo consenso con il suo pensiero, i poteri ben presto apparvero come furono chiamati 'dei'; e gli dei degli dei dalla loro sapienza rivelarono altri dei; e gli dei dalla loro sapienza rivelarono i signori; e i signori dei signori dai loro pensiero rilevarono altri signori; e i signori dal loro potere rilevarono gli arcangeli; gli arcangeli dalle loro parole rivelarono gli angeli; da loro, apparvero sembianze, con la struttura, la forma e il nome di tutti gli eoni e dei loro mondi.
E gli immortali, che ho appena descritto, tutti hanno l'autorità dal l'Uomo Immortale, che si chiamò 'Silenzio', perché riflettendo senza parole tutta la sua propria maestosità è stata perfezionata. Per quanto l'incorruttibile aveva l'autorità, ciascuno creò un grande regno nell'Ottavo, (e) anche troni e templi (e) firmamenti per la loro maestà propria. Per questo vennero tutti dalla volontà della Madre dell'Universo".
Poi Santi Apostoli disse: "Signore, Salvatore, raccontaci coloro che sono negli eoni, dal momento che è necessario per noi chiedete a loro".
Il perfetto Salvatore rispose: "Se chiedete qualsiasi cosa, io ve la racconterò. Hanno creato schiere di angeli, miriadi senza numero, per il seguito e il loro splendore. Hanno creato spiriti vergini, le ineffabili e immutabili luci. Poiché essi non hanno né malattia e né debolezza, ma la loro volontà. [BG 115,14 aggiunge qui: E sono venuti ad esistere un istante.]
"Così gli eoni furono completati rapidamente nei cieli e nei firmamenti nella gloria dell'Uomo Immortale e Sophia, la sua consorte: la zona da cui ogni eone, il mondo e quelli che vennero dopo presero (loro) modello per la loro creazione del ritratti nei cieli del caos e dei loro mondi. E tutte le nature, a partire dalla rivelazione del caos, sono nella Luce che splende senza ombre, la gioia che non può essere descritta, e esultanza (giubilo) inesprimibile. Essi deliziano sempre se stessi a causa della loro gloria immutabile e del resto incommensurabile, che non può essere descritto tra tutti gli eoni che vennero ad esistere in seguito, e tutti i loro poteri. Ora, tutto ciò che ho appena detto a voi, ho detto che potreste brillare nella Luce più di costoro".
Maria disse: "Santo Signore, da dove hai fatto venire i tuoi discepoli, e dove stanno andando, e (cosa) dovrebbero fare qui?"
Il Salvatore Perfetto rispose loro: "Voglio che sappiate che Sophia, la Madre dell'Universo e la consorte, volle da lei stessa portare questi all' esistenza senza il suo maschile (consorte).Tuttavia dalla volontà del Padre dell'Universo, affinché la sua misericordia inimmaginabile possa essere rivelata, ha creato che tenda tra gli immortali e quelli che vennero dopo, e le conseguenza che possono derivare ... [BG 118:] ... in ogni eone e caos -con il difetto della femmina potrebbe apparire, e potrebbe accadere che di Errore si contendono con lei. E questo divenne il sipario dello spirito. Da eoni sopra le emanazioni di Luce, come ho già detto, una caduta dalla Luce e Spirito scese nelle regioni inferiori dell'Onnipotente nel caos, che le loro forme modellate possono apparire da quella goccia, perché è un giudizio su di lui, Arconte-Procreatore, nominato 'Yaldabaoth'.
Quella goccia rivelò la loro forma modellata attraverso il respiro, come un'anima vivente. Era appassito e sonnecchiava nell'ignoranza dell'anima. Quando divenne calda dal soffio della Grande Luce del Male, e ci vollero pensiero, (allora) i nomi sono stati ricevuti da tutti coloro che sono nel mondo del caos, e tutte le cose che so-no in esso attraverso l'Immortale Uno, quando il respiro soffiava dentro di lui. Ma quando questo avvenne per volontà di Madre Sophia -in modo che l'uomo immortale potesse mettere insieme gli abiti per un giudizio sui ladri -In seguito accolse il soffio di quel fiato, ma da quando fu anima-amata, egli ha potuto assumere il potere per se stesso fino a quando il numero di caos sarebbe stato completato, (cioè) fino a quando il tempo determinato dalla grande angelo è completo.

"Ora vi ho spiegato riguardo l'Uomo Immortale e ho sciolto i legami dei ladri da lui. Ho rotto le porte dei più spietati in loro presenza. Ho umiliato le loro cattive intenzioni, e tutti sono stati svergognati e sono passati dal-la loro ignoranza. Per questo, allora, sono venuto qui, che io possa essere unito con lo Spirito e il Respiro, [III continua:] e possa da due diventare una cosa sola, così come dal primo, che si potrebbe produrre molto frutto e andare fino a Colui che è fin dal Principio, nella ineffabile gioia, gloria, onore e la grazia del Padre dell'Universo.
"Chiunque, allora, conosce il Padre nella pura conoscenza partirà al Padre e riposerà nel Padre Non Generato. Ma chi conosce quello inesatto partirà per il difetto e il resto dell'Ottavo. Ora, chi conosce lo Spirito Immortale di Luce in silenzio, attraverso il riflesso e consenso della verità, lasci che mi porti i segni dell'Invisibile Uno, e diventerà una luce nello Spirito del Silenzio. Chi conosce il Figlio dell'Uomo nella conoscenza e nell'amore, lasci che mi porti un segno del Figlio dell'Uomo, che egli possa partire alle dimore con quelli dell'Ottavo.
"Ecco, io ho rivelato il nome del Perfetto Uno, tutta la volontà della Madre dei Santi Angeli, che la moltitudine maschile possa essere completata qui, che possano apparire negli eoni, gli infiniti e quelli che vennero essere nella ricchezza irreperibile del Grande Spirito Invisibile, che tutti possano prendere dalla sua bontà, anche la ricchezza del loro riposo che non ha regno su di esso. Vengo dal Primo Che Fu Mandato, perché io possa rivelare a voi coLui che È sin dal principio a causa dell'arroganza dell'Arconte Generatore e i suoi angeli, dal momento che dicono di se stessi di essere dei. Io sono venuto per rimuoverli dalla loro cecità, che io possa raccontare a tutti il Dio che è al di sopra dell'universo. Pertanto, percorro sulle loro tombe, umilio i loro intenti malevoli, spezzo il loro giogo e risveglio il mio. Vi ho dato autorità su tutte le cose come Figli della Luce, che possano calpestare il loro potere con i piedi".

Queste sono le cose che il benedetto Salvatore ha detto ed egli sparì da loro. Da quel giorno allora tutti i discepoli trovarono una grande, ineffabile gioia nello spirito. E i suoi discepoli cominciarono a predicare il Vangelo di Dio, l'eterno, incorruttibile Spirito. Amen. 

Collaboratori