Ispirato alla SCUOLA DI SAGGEZZA fondata da HERMANN KEYSERLING a Darmstadt nel 1920, il Blog propone le iniziative culturali organizzate dalla omonima Associazione Culturale Il blog é agganciato all'omonimo canale Youtube contenente i video Hangout dei webinar gratuiti periodici organizzati da Sabato Scala e dalla sua compagna Fiammetta Bianchi con lo scopo di costruire, partendo dall'ideale della Saggezza, le fondamenta per un radicale rinnovamento dell'umanità .

L'Insegnamenti di Silvano

L'Insegnamenti di Silvano

Abolisci ogni puerile tempo di vita, acquista per te stesso la forza della mente e dell'anima, intensifica la lotta contro ogni follia delle passioni d'amore di bassa immoralità, contro l'amore per l'encomio e la simpatia per il conflitto, contro la snervante gelosia, l'ira e il desiderio dell'avarizia. Custodisci il tuo accampamento, le armi e le lance. Arma te stesso e i soldati tutti, che sono le parole e i comandanti: questi sono i consiglieri e la vostra mente è il principio guida.
Figlio mio, getta ogni ladro fuori dai tuoi cancelli. Custodisci tutti i tuoi cancelli con le torce, che sono le parole e acquisterai in questo modo una vita tranquilla. Ma colui che non custodirà queste cose diventerà come una città desolata, poiché è stata conquistata. Tutti i generi di bestie selvagge l'hanno calpestata, poiché i pensieri malvagi sono bestie selvagge diaboliche. E la tua città sarà riempita di ladri e non potrai conquistare la pace, ma soltanto tutti i generi di bestie selvagge. Il Malvagio, che è tiranno, comanda sopra queste. Mentre comanda è sotto la grande melma. La città intera, che è la tua anima, perirà.
Rimuovi da te queste cose, o anima sciagurata! Metti avanti a te la tua guida e il tuo insegnante. La mente è la guida, ma la ragione è l'insegnante. Ti porteranno lontano dalla distruzione e dai pericoli.
Ascolta, figlio mio, il mio consiglio! Non mostrare le spalle ai nemici e non fuggire, ma piuttosto, perseguirli come forza. Non essere un animale, come gli uomini che li seguono; ma piuttosto, sii un uomo, contro che seguono le bestie selvagge diaboliche, affinché non diventino in qualche modo vittoriosi sopra di te e ti calpestino come un uomo morto così che tu debba perire a causa della loro malvagità.
O Uomo sfortunato, che cosa farai se cadrai nelle loro mani? Proteggiti, affinché tu non cada nelle mani dei tuoi nemici. Affida te stesso a questa coppia di amici, ragione e mente, e nessuno sarà vittorioso su di te. Possa Dio abitare nel tuo accampamento, possa il suo Spirito proteggere i tuoi cancelli e possa la mente della Divinità proteggere le mura. La santa ragione divenga una torcia nella tua mente, bruciando il legno che è pieno di peccato.
E se fai queste cose, o figlio mio, sarai vittorioso sopra tutti i tuoi nemici e non potranno farti guerra, ne potranno resistere. Per cui se troverai queste cose, le disprezzerai come nemiche della verità. Esse ti parleranno, chiamandoti e attraendoti, non perché sono impauriti da te, ma perché sono impauriti da coloro che abitano presso voi, vale a dire, i guardiani della divinità e dell'insegnamento. Figlio mio, accetta la formazione e l'insegnamento. Non fuggire alla formazione e all'insegnamento, ma quando sarai assoggettato all'insegnamento, accettalo con gioia. Sarai istruito in qualunque materia, riguardi ciò che è buono. Intercetta la parte superiore della formazione dal tuo principio guida. Indossa l'insegnamento santo come un abito. Fai di te stesso una no-bile mente attraverso una buona condotta. Ottieni l'austerità della buona disciplina. Giudica te stesso come un giudice saggio. Non sentirti smarrito dal mio insegnamento e non acquistare l'ignoranza, affinché non conduca la tua gente fuori strada. Non fuggire dalla divinità e dall'insegnamento che esso è fatto per te e perché ti sta insegnando ad amarti molto. Perché ella (la divinità) ti lascerà in eredità una nobile austerità. Getta via la natura animale che è dentro di te e che non lasciare che il pensiero basso vi entri. Perconoscerai il senso di ciò che insegno.
Se Esso (l'insegnamento) è buono guidandoti nelle cose povere, osserva quanto è migliore nel guidarti sopra tutto, poiché vieni esaltato sopra ogni congregazione ed ogni gente, sei eccelso sotto tutti gli aspetti e (sei) una emanazione divina, sei divenuto dominatore su ogni potere che uccide l'anima.
Figlio mio, chi desidera essere uno schiavo? Perché, allora, ti turbi ingiustamente?

Figlio mio, non temere nessuno tranne il solo Dio, l'Unico Glorificato. Allontana la scaltrezza il del Diavolo da te. Accetta la luce per i tuoi occhi e allontana l'oscurità. Vivi in Cristo e acquisisci un tesoro in cielo. Non diventare una salsiccia (fatta) di molte cose che sono inutili e non trasformarti in guida nella tua ignoranza cieca.
Figlio mio, ascolta il mio insegnamento, che è buono, utile e pone fine al sonno che pesa su di te. Allontanati dalla dimenticanza che ti riempie di oscurità, poiché se non avresti potuto far nulla, io non ti avrei detto queste. Ma Cristo è venuto per darti questo dono. Perché perseveri nell'oscurità quando la luce è a tua disposizione? Perché bevi acqua guasta, benché il vino dolce sia disponibile? La saggezza ti convoca, tuttavia desideri la follia. Non per tua volontà fai ciò, ma è la natura animale presso di te che lo fa.
La saggezza che ti convoca nella sua bontà e ti dice, “Venite a me, tutti voi, O insensati, poiché potete ricevere in dono la comprensione che è buona ed eccellente. Vi sto fornendo di un indumento da sommo sacerdote che è tessuto di ogni (genere di) saggezza.” Che altro è la morte diabolica se non ignoranza? Che altro è l'oscurità diabolica se non familiarità con la dimenticanza? Lanciare la vostra ansia confidando sul solo Dio. Non diventare desiderosi d'oro e d'argento, che sono senza profitto, ma rivestitevi con saggezza come fosse un abito; rivestitevi della conoscenza, ponete la conoscenza su di voi come una corona, sedetevi come un trono di percezione. Perché queste cose sono le vostre e le riceverete ancora in alto in un altro tempo.
Poiché l'uomo insensato indossa solitamente la follia come abito e come triste indumento, si ricopre della ver
gogna. Egli si corona d’ignoranza ed si siede sul trono della insipienza. Per questo, mentre ê senza ragione,
conduce se stesso unicamente fuori strada, dato che è guidato dall'ignoranza. E segue le vie del desiderio di ogni passione. Nuota nei desideri della vita e vi affoga. Sta pur certo, egli pensa di aver trovato profitto quando fa tutte le cose che sono senza profitto. L'uomo miserabile che vive con tutte queste cose morirà, perché non ha mente e timoniere. Ma è come una nave che il vento muove avanti e indietro e come un cavallo sciolto che non ha cavaliere. Per cui quest'uomo necessita di un cavaliere, che è la ragione. Per questo il misero si é smarrito perché non ha desiderato il consiglio. Egli gettato avanti e indietro da queste tre sfortune: ha acquistato la morte come padre, mentre l'ignoranza come madre e i consulenti diabolici li ha acquistati come gli amici e fratelli. Di conseguenza, o folle, dovresti addolorarti per te stesso.
D'ora in poi, allora, figlio mio, ritorna alla tua natura divina. Allontana da te questi demoni, amici ingannatori! Accetta Cristo, vero amico, come buon insegnante. Allontana da te la morte, che è divenuta padre per voi. Perché la morte non esiste, né esisterà fino alla fine.
Ma da quando hai allontanato da te Dio, il Padre santo, la vera Vita, la Fonte di Vita, hai ottenuto la morte come padre e hai acquistato l'ignoranza come madre. Loro ti hanno derubato della vera conoscenza.
Ma ritorna, figlio mio, al tuo primo padre, Dio e alla Saggezza, tua la madre, dalla quale siete nati al principio affinché tu possa combattere contro tutti i tuoi nemici, le Potenze dell'Avversario.
Ascolta figlio mio, il mio consiglio. Non essere arrogante nell'opposizione a ogni buona opinione, ma prendi per te stesso il lato del divinità della ragione. Mantieniti saldo nei comandamenti di Gesù Cristo e regnerai sopra ogni luogo della terra e sarai onorato dagli angeli e dai arcangeli. Allora li acquisterai come amici e servi e troverai posto in paradiso.
Non recare dolore e pena al divino che è in te. Ma quando ti preoccuperai per esso, chiedigli di rimanere puro, e l'autocontrollo verrà nella tua anima e nel tuo corpo, diventerai un trono di saggezza, e uno che appartiene alla famiglia di Dio. Egli ti darà una luce grande attraverso essa (la saggezza).
Ma prima di ogni cosa, riconosci la tua origine. Conoscerai te stesso, cioè di quale sostanza sei fatto, o da quale razza o da che specie provieni. Capirai che fosti prodotto da tre corse: dalla terra, dal formato e dal generato. Il corpo è stato prodotto dalla terra con una sostanza terrena, ma la forma, per l'anima, è stata prodotta dal pensiero del divino. Colei che è generata, tuttavia, è la mente, che fu prodotta conformemente all'immagine del dio. La mente divina ha avuto sostanza dal Divino, ma l'anima è quella che (Dio) ha formato per i loro cuori. Perciò penso che essa (l'anima) esista come la moglie di colui che l'ha prodotta conformemente all'immagine, mentre la materia è la sostanza del corpo, che venne all'essere dalla terra.

Se ti mescolerai, acquisirai le tre parti così cadrai dalla virtù nell’inferiorità. Vivete secondo la Mente. Non interessatevi alle cose che riguardano la carne. Acquistate forza, poiché la mente è forte. Se cadrai da questo alla altro, sarai divenuto maschio-femmina. E se tirerai fuori da te stesso la sostanza della mente, che è pensiero, avrai tagliato la parte maschile e ti sarai voltato solo verso la parte femminile. Sarai diventato psichico, poiché avrai ricevuto la sostanza del formato. Se lascerai fuori la più piccola parte di questo, di modo che non acquisisca ancora una parte umana -ma avrai accettato per te stesso il pensiero e la forma animale -sarai diventato carnale, poiché avrai preso su di te la natura animale. Se per questo motivo è difficile trovare un uomo psichico, quanto è più difficile trovare il Signore?
Ma dico che il dio è l'unico spirituale. L'uomo è stato formato dalla sostanza del Dio. L'anima divina unisce parti di questa, le unisce parzialmente nella carne. L'anima bassa è non girerà da lato a lato, [...] che immagina la verità.
È buono per te, o uomo, girarsi verso l'umano, piuttosto che verso la natura animale -ovvero verso la carne. Prenderai la somiglianza della parte verso cui ti sarai girato.
Dirò ora qualcosa di più riguardo a te. Di nuovo, perché desidero che tu (maschile) sia zelante? Desideravi (femminile) diventare animale quando entrasti in questo genere di natura? O piuttosto, unirti alla vera natura della vita. Sta sicuro, l'animalità ti guiderà verso la natura di questa terra, ma la natura razionale ti guiderà nel modo razionale. Volgiti verso la natura razionale e lascia la natura generata dalla terra.
O anima, tu che sei persistente, sobria e uscita fuori nella oscurità, che è opera dell'ignoranza. Se entrerai nella vita corporea e vivrai nel corpo, abiterai in povertà. Quando entrasti nella nascita corporea, fosti iniziata. Fosti prodotta all'interno camera nuziale! Fosti illuminata nella mente!
Figlio mio, non nuotare in alcun’acqua e non permettere di essere svuotato dai generi sconosciuti di conoscenza. Certamente sai che gli schemi dell'avversario non sono pochi e (che) i trucchi che adopera sono vari? L'uomo noetico è stato derubato dell'intelligenza del serpente. Per questo è opportuno per te adeguarti all'intelligenza di (questi) due: l'intelligenza del serpente e con l’innocenza della colomba -per paura che (l'avversario) entri nell'apparenza di un essere strisciante, come un vero amico, dicendo, "io suggerisco cose buone per te."
Non riconoscerai la sua scaltrezza quando lo avrai ricevuto come vero amico. A causa di ciò egli depone nel tuo cuore pensieri diabolici come cose buone, e ipocrisia in sembianza di vera saggezza, avidità in sembianza di conservativa frugalità, amore per la gloria in sembianza di ciò che è bello, ostentazione ed orgoglio in sembianza di austerità grande e ateismo come grande religiosità. Per questo chi dice, "ho molti dei," è senza dio. Egli depone la conoscenza spuria nel tuo cuore con l'aspetto di parole misteriose. Chi potrà comprendere i suoi pensieri e gli stratagemmi, che sono vari, poiché è una mente grande per coloro che desiderano accettarlo come re?
Figlio mio, come potrai riconoscere gli schemi di questo, o i suoi consigli gli assassini dell'anima? Poiché i suoi stratagemmi e gli schemi della sua cattiveria, sono molti. Rifletti sul suo modo di entrare, cioè su come entrerà nella tua anima e in che panni si farà largo.
Solo Cristo, può rendere libero chi ha intrapreso i stratagemmi di questo, di modo che con essi possa debellare la frode. Per questo egli è il re che hai e che è per sempre invincibile, contro il quale nessuno potrà combattere né dire una parola. Questo è il tuo re e il tuo padre, dato che non c'è alcuno altro come Lui. Il Maestro divino è sempre con te. È un assistente e viene in contatto con te per il buono che è in te.

Non mettere la maliziosità nel tuo giudizio, dato che ogni uomo cattivo nuoce al suo cuore. Perciò soltanto un uomo folle vuole la sua distruzione, ma un uomo saggio conosce la sua strada.
E un uomo insensato non si difende dal mistero parlante: Un uomo saggio (tuttavia) non rivela ogni parola, ma la discrimina verso coloro che ascoltano. Non menzionerà ogni cosa in presenza di quelli che non conosce.
Abbi un gran numero amici, ma nessun consigliere. In primo luogo, esamina il tuo consigliere, per non onorare chiunque ti lusinghi. La loro parola, sta certo, è dolce come miele, ma il loro cuore è diabolico. Per ogni volta che penserai che essi siano divenuti amici veri, allora si rivolteranno ingannevolmente contro di te e ti spingeranno nella melma.
Non fidarti di chiunque come amico, dato che questo mondo intero è venuto all'essere ingannevolmente ed ogni uomo si tormenta invano. Tutte le cose di questo mondo non sono vantaggiose, ma accadono inutilmente. Non c'è nessuno, neppure un fratello (di cui ti puoi fidare), poiché ognuno cerca il suo proprio tornaconto.
Figlio mio, non avere chiunque come amico, ma se ne acquisti uno, non ti affidare a lui. Affidati a Dio solo come padre e come amico. Perché ognuno procede ingannevolmente, mentre la terra intera è piena di sofferenza e di dolore -cose in cui non c'è profitto. Se desiderate passare la vostra vita nella quiete, non accompagnarti con chiunque. E se t’intratterrai in compagnia di loro, fai come se non lo fossi. Cerca di piacere a Dio e non avrai bisogno di alcuno.
Vivi con Cristo ed egli ti conserverà. Perché è la luce vera e il sole che da vita. Perciò come il sole che è visibile, e fa luce per gli occhi e per la carne, così Cristo illumina ogni mente e il cuore. Perciò se ogni uomo cattivo nel corpo (ha) una morte diabolica, quanto di più (la possiede) colui che ha la sua mente cieca. Perciò ogni uomo cieco va avanti in modo tale che si mostra come uno chi non ha mente sensata. Non si diletta nell'acquisizione della luce di Cristo, che è la ragione.
Poiché tutto ciò che è visibile è una copia di ciò che è nascosto. Perciò come un fuoco brucia in un luogo senza essere limitato da esso, allo stesso modo è con il sole che è nel cielo, i cui raggi si estendono in tutti i luoghi della terra. Similmente, Cristo è un singolo essere e dà la luce in ogni posto. Questo è il modo in cui egli parla alla nostra mente, egli è come una luce che brucia e illumina stando (Essendo) in una parte dell'anima, dà la luce a tutte le parti.
Ancora, parlerò di cosa è più esaltante di questo: la mente, riguardo all'essere reale, è in un posto, che significa che è nel corpo; ma riguardo al pensiero, la mente non è in alcun posto. Perciò come può essere in un posto, quando contempla ogni posto?
Ma possiamo accennare a che cosa è più esaltante di questo: perciò non pensare nel vostro cuore che il dio esista in qualche posto. Se localizzate il signore di tutti in un posto, poi sarà giusto dire che il posto è esaltato da colui che vi abita. Perciò quello che contiene è esaltato da ciò che è vi contenuto. Perciò non c'è un posto che è denominato incorporeo. Perciò esso non è a destra affinché noi dicano che il dio è corporeo. Perciò la conseguenza (sarà) che noi (dobbiamo) attribuire sia l'aumento sia la diminuzione al corporeo, ma anche perché colui che fosse soggetto a queste non rimarrebbe indeperibile.
Ora, non è difficile conoscere il creatore di tutte le creature, ma è impossibile da comprendere la sembianze di Questo. Per cui è difficile non solo per gli uomini comprendere Dio ma è anche difficile comprendere ogni cosa che è divina, (entrambi) gli angeli ed arcangeli. È necessario, però, conoscere come egli è. Non puoi conoscere Dio attraverso chiunque meno che il Cristo, che ha l'immagine del padre, dato che questa immagine rivela la vera somiglianza nella corrispondenza a ciò che è rivelato. Un re non è solitamente conosciuto al di

fuori che in un’immagine.
Considera queste cose riguardanti Dio: Egli è in ogni posto; d'altra parte, Egli è in nessun posto. Riguardo al potere, stai certo, che è in ogni posto; ma riguardo a divinità, egli non è in nessun posto. Così allora, è possibile conoscere Dio solo in parte. Riguardo alla sua potenza, egli occupa ogni posto, ma nell’esaltazione della sua divinità, niente lo contiene. Tutto è in dio, ma il dio non è nulla.
Ora, cosa possiamo conoscere di Dio? Dio è tutto ciò che è nella verità, Ma è impossibile guardate Cristo poiché egli è il sole. Dio vede tutto ma nessuno lo vede. Ma Cristo, senza essere geloso, riceve e da. Egli è la Luce del Padre, per questo dà luce senza essere geloso. In questo modo illumina ogni luogo.
Tutto è Cristo, egli è colui che ha ereditato tutto dall'Uno che esiste. Per questo Cristo è l'idea
dell’incorruttibilità ed ê la Luce che brilla incorruttibile. Come il sole (brilla) su ogni luogo impuro e non vie-
ne corrotto, così è Cristo: sebbene egli stia nella mancanza, egli è senza mancanza. Sebbene egli sia stato generato, egli è ingenerato. Così è con Cristo: se, da un lato, egli è comprensibile, dall'altro, è incomprensibile, rispetto al suo attuale essere. Cristo è tutto. Colui che non lo possiede non può conoscere Cristo.
Figlio mio non mancare nel pronunciare parole riguardo quest'Uno, e non confinare il Dio del tutto nelle immagini mentali. Perché colui che condanna non può essere condannato se non dall'unico che condanna. Inoltre è bene chiedersi e conoscere chi è Dio. Pensiero e mente sono nomi maschili. Colui che desidera sapere riguardo a quest'Uno, con calma e riverenza chiede. Perciò non c'è nessun minimo danno nel parlare di queste cose, perché sarai giudicato sulla base di ciò che dirai.
E comprendi questo, che chi ê nell’oscurità non potrà vedere nulla finche non riceva la Luce e venga ricoperto dalla visione del suo significato. Esamina te stesso (per vedere) se hai la luce per intero, così che se domandi queste cose tu possa comprendere come dovrai fuggire. Perciò molti cercano nell’oscurità e barcollano, desiderosi di capire, poiché non c'è luce su di loro.
Figlio mio, non permettere alla tua mente di cadere, ma invece, fa si che guardi per mezzo della Luce a tutte le cose. Perché la Luce verrà sempre dall'alto Parimenti se essa (la mente) è sopra la terra, ella cercherà inseguire le cose dell'alto. Illumina la tua mente con la luce del cielo così che tu ti volti alla Luce del cielo.
Non smettere di bussare alla porta della ragione, e non cedere camminando sulla strada di Cristo. Cammina su di essa così che tu possa ricevere da tuo lavoro. Se camminerai su un'altra strada, non troverai profitto in essa. Perché anche coloro che camminano nelle strade ampie andranno giù alla fine, verso la perdizione della melma. Per questo il mondo inferiore è aperto ampiamente per l'anima, e il luogo di perdizione è vasto. Accetta Cristo, la via stretta. Poiché Egli è angustiato e spinto all'afflizione per il tuo peccato.
O anima, unica persistente, nella quale l'ignoranza non esiste. Chi ti guida nell'oscurità? Quanti aspetti dovrà prendere Cristo per causa tua! Sebbene egli sia Dio, fu trovato tra gli uomini come un uomo. Discese nel mondo di sotto. Libererò il figlio della morte. Loro furono travagliati, come le scritture di Dio hanno detto. Egli sigillerà il (vero) cuore di esso (il mondo di sotto). Egli lo distruggerà (il mondo di sotto), che gli si sottometterà del tutto. E quando tutte le potenze lo avranno visto fuggiranno così che egli ti porterà con forza, o sventurato, fuori dagli abissi e dalla morte, riscattandoti dal peccato. Egli ti salvò dalla forte mano del mondo
d’inferiore.
Ma per te stesso è difficile dare a lui il tuo fondamentale assenso, un cenno perché e egli possa prenderti con gioia! Ora la scelta fondamentale che è l'umiltà del cuore è il dono di Cristo. Un cuore pentito è accettabile sacrificio. Se tu sarai umile, sarai grandemente elevato, eleverai te stesso se sarai estremamente umile.

Figlio mio, difendi te stesso dalla cattiveria e non lasciare che lo spirito della malvagità li lasci negli abissi. Perché è folle e amaro. È terrificante e spinge tutti dentro in un pozzo di melma.
È una cosa grande e buona non amare la fornicazione e non pensare affatto alla miserabile materia, dato che pensare ad essa è morte. Non è buono per alcun uomo cadere nella morte. Purché un'anima che è stata trovata nella morte é senza intelletto. Perciò è meglio non vivere affatto che acquistare la vita animale. Proteggiti, affinché non sia bruciato dai fuochi della fornicazione. Perché molti di coloro che sono sommersi in fuoco sono suoi servi, e non li riconoscerai come tuoi nemici.
O figlio mio, togli il vecchio indumento della fornicazione ed indossa l'indumento pulito e brillante, poiché potrai essere bello in esso. Ma quando avrai questo indumento, proteggilo bene. Liberati da ogni legame, di modo che possa acquistare la libertà. Se ti libererai del desiderio i cui i stratagemmi sono molti, ti libererai dal peccato della concupiscenza.
Ascolta, o anima, il mio consiglio. Non divenire un covo di volpi e serpenti, né una tana dei serpenti e cobra, né un luogo ove dimorano leoni, o un posto che è rifugio del serpente basilisco. Quando queste cose ti accadranno, o anima, che cosa farai? Perché queste sono le potenze dell'Avversario. Tutto ciò che è morto entra attraverso loro (le potenze). Perché il loro alimento è tutto ciò che è morto e ogni cosa sporca. Per cui quando questi sono con te, cosa di ciò che è vivente verrà in te? Gli angeli viventi ti detesteranno. Eri un Tempio,(ma) hai fatto di te stesso un tomba. Cessa d'essere una tomba e trasformati (ancora) in un Tempio, di modo che la rettitudine e la divinità possono rimanere in te.
Illuminati con la luce che è dentro di te. Non estinguerla! Certamente, nessuno accende una lampada per le bestie selvagge o per i loro cuccioli. Solleva dalla morte ciò che è morto, perché essi hanno vissuto e sono morti per te. Dà vita per loro. Essi vivranno ancora!
Perciò l'Albero della Vita è Cristo. Egli è la Saggezza. Perché egli è Saggezza; ed è inoltre la Parola. Egli è la Vita, la Potenza e la Porta. Egli è la Luce, l'Angelo e il buon Pastore. Affida te stesso a colui che si è trasformato in tutto nel tuo interesse.
Bussa alla porta e cammina sulla retta via. Perché se cammini sulla via, è impossibile smarrirti. E se busserai a ella (la Saggezza), busserai ai tesori nascosti.
Perché (Cristo) è Saggezza, rende l'uomo insensato saggio. Ella (la Saggezza) è un Regno santo e un abito brillante. Perché ella (la Saggezza) è molto oro, colei che ti da grande onore. La Saggezza del Dio si è trasformata in folle per te, di modo che ha potuto tirarti su, o insensato, e ti rende un uomo saggio. E la Vita è morta per te quando era senza potere, di modo che con la sua morte, ha potuto dare la vita a te che sei morto.
Affidati alla ragione e rimuovi da te l'animalità. Perché l'animale che è senza intelletto si è reso manifesto. Poiché sono molti coloro i quali pensano d'avere intelletto, ma se li guardi attentamente, il loro discorso sono animaleschi.
Dai a te stesso gioia dal Vino Vero di Cristo. Soddisfa te stesso con il Vino Vero, in cui non c’ê oscurità né errore. Perché esso (il Vino Vero) segna la fine dell’ubriacatura, poiché c'ê solitamente in esso ciò che dà la gioia
all'anima e alla mente, attraverso lo Spirito del Dio. Ma in primo luogo, consolida le forze della ragione in te, prima di bere (il vero vino).
Non trapassarti con la spada del peccato. Non bruciarti, o disgraziato, con il fuoco della lussuria. Non concederti ai barbari come prigioniero, né alle bestie selvagge che desiderano calpestati. Perché sono come leoni che ruggiscono molto. Non morire affinché non ti calpestino. Sarai uomo! Ti è possibile attraverso la ragione, conquistarli.

Ma l'uomo che non fa nulla di ciò (pur essendo stato chiamato) è indegno dell'uomo razionale. L'uomo razionale è colui che teme il Dio. Colui che teme il Dio non fa niente di insolente. Colui che si guarda dal fare qualche cosa di insolente è uno quello che mantiene il suo principio guida. Anche se è un uomo che esiste su terra, egli è vicino a Dio.
Ma colui che si fa come Dio è uno che non fa nulla di indegno di Dio, secondo poiché, come dice Paolo, è diventato come Cristo.
Perciò chi è colui che mostra il rispetto per Dio mentre non desidera cose che sono a Lui gradite? Perciò la religiosità è ciò che proviene dal cuore ed è la religiosità dal cuore (caratterizza) ogni anima che è vicino a Dio.
L'anima che è un membro della famiglia di Dio é quella che si è mantenuta pura, e l'anima che ha indossato
Cristo ê un’anima pura. È impossibile per essa il peccato. Ora dove ê Cristo, là il peccato ê inattivo.
Lascia che Cristo solo entri nel vostro mondo e lascia che azzeri tutte le potenze che sono venute sopra di te. Lascialo entrare nel Tempio che è dentro di te, di modo che possa cacciar fuori tutti i mercanti. Lascialo abitare nel Tempio che è dentro di te e tu diventerai per lui un sacerdote ed un Levita, entrando nella purezza.
Benedetta sei tu, O anima, se trovi ciò nel tuo Tempio. Benedetto sei ancora tu che presti servizio per lui. Ma colui che profanerà il Tempio di Dio, Dio lo distruggerà. Per cui lasciati aperto, o uomo, e tieni queste cose fuori dal tuo Tempio. Perché ogni volta che i nemici non vedranno Cristo in te, entreranno armati per schiacciarti.
Figlio mio, ti ho dato ordini riguardo a queste cose molte volte in modo che tu custodisca sempre la tua anima. Non sei tu a tenere fuori Lui (Cristo) ma sarà lui a tirarsi fuori da te. Perché se fuggite da lui, cadrete nel grande peccato. Di nuovo, se fuggite da lui, vi trasformerete in cibo per i vostri nemici. Per cui tutta la fondamento delle persone fugge dal loro signore e la il fondamento (dell'uomo) nella virtù e nella saggezza fugge da Cristo perché ogni uomo che è separato (da lui) cade negli artigli delle bestie selvagge.
Conosci chi è Cristo ed acquisiscilo come amico, perché questo è l'amico fedele. Egli è, inoltre, Dio e insegnante. Questo, essendo Dio, è divenuto uomo nel vostro interesse. È colui che ha rotto le sbarre del ferro del mondo inferiore ed i bulloni bronzei. Questi è colui chi ha attaccato e getto giù ogni tiranno arrogante. È colui che ha allentato da se le catene con cui era stato stretto. Ha condotto i poveri cuori dagli Abissi e li ha tirati fuori dal mondo inferiore. È colui che ha umiliato le potenze arroganti; colui che ha coperto di vergogna gli arroganti attraverso l'umiltà; colui che ha gettato giù il forte e il millantatore onorevole, di modo che l'umile, per l'interessamento di Dio, ha potuto essere grandemente elevato; (e) colui che ha elevato l'umanità.
Ma, la divina Parola è Dio, colei che sopporta pazientemente sempre con l'uomo. Ha desiderato mostrare l'umiltà in esaltazione. Egli (Cristo), è colui che ha esaltato l'uomo facendolo divenire come Dio, non per portare il potere di Dio giù verso l'uomo, ma affinché l'uomo potesse diventare come il Dio.
O che qualità grande di Dio è questa! O Cristo, re, che hai rivelato agli uomini la Divinità grande, il re di ogni virtù e il re di vita, il re delle età e quello grande del cielo, egli sente le mie parole e mi perdona!
Ha manifestato uno zelo grande per la Divinità.
Dov’è un uomo saggio o potente nell'intelligenza, o un uomo i cui stratagemmi sono tali da fargli conoscere la saggezza? Lasciarlo parlare di saggezza; lasciarlo vantarsi grandemente! Perché ogni uomo che è diventato folle ha parlato dalla sua conoscenza. Perché (Cristo) ha confuso i consiglieri della gente furba e ha prevalso sopra quelli saggi nella loro comprensione.

Chi potrà scoprire i consigli del onnipotente, o parlare della divinità, o proclamarla correttamente? Se non abbiamo potuto comprendere i consulenti dei nostri compagni, chi potrà comprendere la Divinità, o le divinità del cielo? Se a malapena troviamo le cose sulla terra, chi cercherà le cose del cielo? O che grande potenza e grande gloria ha fatto conoscere al mondo.
E la Vita del Cielo desidera rinnovare tutti, ella è quella che può tirare fuori colui che è debole ed ogni forma oscura, che tutto può brillare avanti l'abito celeste per rendere manifesto l'ordine del padre (colei che) è eccedente in splendore e colei per la quale Egli (Cristo) può coronare quelli che desiderano gareggiare bene. Cristo, essendo giudice della contesa, è lui colui che corona ogni cosa, insegnando a lottare. Egli è colui che ha lottato per primo ricevendo la corona, Egli ha ricevuto la corona, ha guadagnato il dominio ed è comparso, dando la luce a tutto. E tutti sono stati resi nuovi attraverso lo Spirito Santo e la Mente.
O Onnipotenza del Signore, quanto ti loderò? Nessuno ha potuto glorificare adeguatamente Dio. È tu che hai dato gloria alla Parola Thy per conservare tutto, o Onnipotenza di Dio. (È) lui che è venuto dalla bocca di Thy ed è sorto dal cuore di Thy, Primo-nato, la Saggezza, il Prototipo, la Prima Luce.
Perciò egli è luce dalla potenza del Dio ed egli è un'emanazione della gloria pura dell'Onnipotenza. Egli è lo specchio immacolato dell'opera di Dio ed è l'immagine della sua qualità. Perciò è anche la luce della Luce Eterna. Egli è l'occhio che guarda il Padre invisibile, al suo servizio ed è conformato sempre alla volontà del Padre. Il solo generato per il piacere della bontà del padre. Perché è una Parola incomprensibile ed è Saggezza e Vita. Egli dà la Vita e nutre, tutte le cose ed potenze viventi. Come l'anima dà la vita a tutti i membri, regola tutto con la potenza e dà loro vita. Perché è l'inizio e la fine di tutto, sovrintende su tutto e li comprende. Egli si prende cura di tutto e si rallegra e anche si addolora. Da un canto, si addolora per coloro che ha ottenuto in sorte nel luogo di punizione; d'altro canto, si disturba circa coloro che strenuamente istruisce. Ma gioisce sopra ogni cosa per chi è nella purezza.
Allora sta in guardia in modo da non cadere nelle mani dei ladri. Non consentire il sonno ai tuoi occhi né la sonnolenza alle tue palpebre, così che possiate essere preservate come una gazzella dalle reti e come un uccello dalla cattura.
Combattere la grande battaglia perché la lotta è dura, mentre tutte le potenze tengono gli occhi su di voi -non solo quelli santi, ma anche tutte le potenze dell'Avversario. Guai a voi se siete sconfitti in mezzo a quelli che vi stanno osservando! Se combattete la lotta e siete vittoriosi sopra le potenze che combattono contro di voi, porterete la gioia grande a ogni santo, ma il dolore grande ai vostri nemici. Il vostro giudice vi aiuta (voi) completamente, poiché egli desidera che siate vittoriosi.
Ascolta, figlio mio, non essere lento d'orecchio. Sollevati come un’aquila su quando hai lasciato: il tuo vecchio
uomo anziano dietro di te. Temi Dio in tutti i tuoi atti e glorificalo attraverso il buon lavoro. Sappi che ogni uomo che non piace a Dio è figlio della perdizione. Andrà giù negli Abissi del Mondo inferiore.
O pazienza di Dio, che sopporta ogni cosa, che vuole che ognuno chi è diventato conforme al peccato sia salvato!
Ma nessuno gli impedisce (Dio) dal fare ciò che desidera. Perché chi è più forte di lui, chi è colui che può evitarlo? Sta sicuro, è lui che tocca la terra, la induce a tremare ed anche induce le montagne a fumare. E lui che ha riunito insieme il mare così grande come in un sacchetto di cuoio ed ha pesato tutta l'acqua sulle sue scale. Soltanto la mano del Signore ha generato tutte queste cose. Perciò questa mano del Padre è Cristo e forma tut-to. Con esso, tutto è stato prodotto, poiché egli divenisse la madre di tutti. Perché egli è sempre figlio del Padre.

Considera queste cose circa l'Onnipotenza di Dio, che esiste da sempre: questo non è stato sempre re, per ti-more che potesse essere senza un figlio divino. Perciò tutta l'abitazione in Dio (sono) le cose che ha prodotto con la Parola mentre colui che è il figlio (lo ha prodotto) come immagine del Padre.
Perché Dio è vicino; non è lontano. Tutti i limiti divini sono quelli che appartengono alla famiglia del Dio. Di conseguenza, se il divino è in accordo con voi parzialmente in qualche cosa, saprete che tutto il Divino con-corda con voi. Ma questo divino non è contento di qualunque cosa sia diabolica. E' per questo che insegna a tutti gli uomini che cosa è buono. Questo è ciò che Dio ha dato alla razza umana, di modo che per questo motivo ogni uomo ha potuto essere scelto prima di tutti gli angeli e dei arcangeli.
Perciò Dio non deve mettere alcun uomo alla prova. Conosce tutte le cose prima che accadano e conosce le cose nascoste del cuore. Tutti sono svelati e si trovano mancanti in sua presenza. Non lasciare che nessuno possa mai dire che il dio è ignorante. Perché non è giusto collocare il creatore di ogni creatura nell'ignoranza. Perché le cose terrene che sono nella nerezza erano prima di lui come (cose dentro) la luce.
Così, non c'è altro Dio nascosto tranne il Dio solo. Egli si è rivelato a tutto, ma è veramente nascosto. È rivelato perché Dio conosce tutto. E se non desiderano affermarlo, saranno corretti dal loro cuore. Ora egli è nascosto perché nessuno percepisce le cose di Dio. Perché è incomprensibile e insondabile conoscere i consigli di Dio. Ancora, Cristo è difficile da comprendere ed è difficile da trovare. Per è quello egli colui che abita in ogni posto ed inoltre è in nessun posto. Perché non c'è nessuno che voglia poter conoscere Dio com’ê realmente, né Cristo, né il coro degli angeli, né persino gli arcangeli, così come i troni degli spiriti e i signori esaltati e la grande mente. Se non vi conoscete, non potrete conoscere tutti i questi.
Aprirgli le porte per te stesso, così che tu possa conoscere l'Uno che è. Bussa su te stesso così che la Parola possa aprirsi per te. Perché è il Dominatore della Fede e la Spada Tagliente, che diviene tutto per tutti perché desidera avere misericordia su tutto.
Figlio miro, preparati per fuoriuscire dal mondo -dominatore di oscurità e di questo genere di aria, che è piena delle potenze. Ma se avete Cristo, conquisterete questo intero mondo. Questo è ciò cui vi aprite per voi stessi. Questo è ciò cui bussate per voi stessi e bussandovi, ve ne avvantaggerete.
Aiutati, figlio mio, (ma) non procedendo con cose in cui non c’ê profitto.
Figlio mio, in primo luogo purifica te stesso muovendoti verso la vita esterna, affinché possa purificare l'interno. E non essere come i mercanti della parola Dio. Metti tutte le parole alla prova prima che esprimerle. Non desiderare di acquistare onori che sono insicuri, né le millanterie che ti portano alla rovina.
Accetta la saggezza di Cristo, (che è) paziente e mite e custodisci questo, O figlio mio, sapendo che la via di Dio è sempre vantaggiosa.

Gesù Cristo, figlio di Dio, Salvatore (Ichthus), Meraviglia straordinaria. 

Collaboratori