Ispirato alla SCUOLA DI SAGGEZZA fondata da HERMANN KEYSERLING a Darmstadt nel 1920, il Blog propone le iniziative culturali organizzate dalla omonima Associazione Culturale Il blog é agganciato all'omonimo canale Youtube contenente i video Hangout dei webinar gratuiti periodici organizzati da Sabato Scala e dalla sua compagna Fiammetta Bianchi con lo scopo di costruire, partendo dall'ideale della Saggezza, le fondamenta per un radicale rinnovamento dell'umanità .

La Percezione della Comprensione Il Concetto del Grande Potere

La Percezione della Comprensione Il Concetto del Grande Potere

Colui che saprà che il nostro Potere è grande diventerà invisibile e il fuoco non potrà consumarlo. Esso purifi
cherà e distruggerà tutti i vostri possedimenti. Ciascuno nel quale apparirà la mia forma sarà salvato, dall’(età
di) di sette giorni fino a centoventi anni. (Coloro) che ho costretto a raccogliere tutto ciò che è perduto -e gli scritti della nostra grande Potenza, affinché si possa scrivere il vostro nome nella nostra grande luce -i loro pensieri e le loro opere possono terminare, poiché possono essere purificati; esso è sparso, è distrutto ed è raccolto nel posto ove nessuno può vederlo. Ma mi vedrete e vi preparerete a dimorare nei luoghi della nostra grande Potenza.
Comprendi come ciò che ê partito ê venuto all’essere, affinché tu possa capire come discernere ciò che diviene vivo: qual ê l’apparenza degli eoni, o di che genere sono, o come verranno all’essere. Perché non chiedi in che genere ti trasformerai, (o) piuttosto come sei venuto all’essere?
Discerni qual ê la grandezza, ciò che ê incommensurabile (e) incomprensibile, sia l’inizio che la fine. Esso sostiene la terra; soffia nell'aria in cui sono gli dei e gli angeli. Ma in colui che ê esaltato sopra tutti questi c’ê il timore e la luce, e in lui le mie scritture sono rivelate. Le ho date come servizio alla creazione delle cose fisiche, dato che per nessuno è possibile levarsi in piedi senza quest’Uno, né ê possibile che l’eone viva senza di lui. È lui che possiede ciò che è in lui discernendo attraverso la purezza.
Dopo osserva lo Spirito e sappi dove esso proviene. Egli offre se stesso agli uomini che possono ricevere la vita da lui ogni giorno, egli dà loro tutto.
Allora l’oscurità insieme all’Ade prenderà fuoco. E (l’oscurità) libererà da se ciò che ê mio. I suoi occhi non possono resistere alla mia luce. Dopo che gli spiriti e le acque si muoveranno, il rimanente verrà all’essere: l’intero eone della creazione e il loro <potere>. Il fuoco ê venuto avanti da loro e il Potere ê venuto in mezzo alle potenze. Le potenze hanno voluto vedere la mia immagine. E l'anima si è trasformata nella sua replica.
Questa ê l’opera che ha prodotto. Guardate a che cosa ê simile, ciò che ê venuto all’essere non si vede, perché l’eone della carne ê venuto all’essere nei corpi grandi. Ed ê stato sparpagliato tra loro durante i giorni della
creazione. Per cui quando si contaminarono ed entrarono nella carne, il padre della carne, l'acqua, si vendicò. Perciò quando ebbe trovato Noè quale uomo pio, il padre della carne tenne gli angeli in sottomissione. (Noè) predicò la pietà per centoventi anni. E nessuno l’ha ascoltato. Costruì un'arca di legno e vi caricò chi aveva trovato. Poi venne il diluvio.
Noè fu conservato così con i suoi figli. Perciò se effettivamente l'arca non fosse stata pensata affinché l'uomo entrasse, allora le acque del diluvio non sarebbero giunte. In questo modo egli ha inteso (e) ha pianificato di salvare gli dei, gli angeli e le potenze, la grandezza di tutti questi, il <nutrimento> e il modo di vivere. Egli
muove loro dall’eone (e) li nutre nei posti stabili. Il giudizio della carne ê stato liberato. Soltanto l’opera della
Potenza si è sollevata.
Passiamo all’eone psichico. È piccolo, ed ê mescolato con i corpi, si genera nelle anime (e) le corrompe. Poiché la prima corruzione della creazione trovò resistenza. Produsse ogni opera: molte opere d’ira, rabbia, invidia,
malizia, odio, calunnia, disprezzo e guerra, trovò e consulenti diabolici, dispiaceri e piaceri, bassezze e corruzioni, menzogne e malattie, giudizi diabolici che definì secondo i loro desideri.

Ancora state dormendo, e sognate. Svegliavi e ritornate, assaggiate e mangiare il cibo vero! Divulgate la parola e l'acqua di vita! Cessare dal male della concupiscenza e dai desideri diabolici e (gli insegnamenti di) Anomoeans e le eresie diaboliche che non hanno base.
La madre del fuoco è divenuta impotente. Ha portato il fuoco sull'anima e sulla terra ed ha bruciato tutte le dimore che sono in essa. Diventerà incorporeo, senza corpo e brucerà la materia, fino a che non pulirà tutto, e tutta la malvagità. Per cui quando non troverà niente altro da bruciarsi, si rivolterà contro di se fino a che non si sarà distrutta.
Allora, in questo eone, che ê quello psichico, l'uomo verrà all’essere (egli ê) colui che conosce la grande Potenza. Mi riceverà e mi conoscerà. Berrà dal latte della madre, infatti. Parlerà in parabole; proclamerà l’eone che deve venire, così come ha parlato nel primo eone della carne, come Noè. Ora riguardo alle parole, che egli pronunciò, ha parlato a tutti loro, in settantadue lingue. Ha aperto i cancelli del cielo con le sue parole. Ha svergognato il dominatore dell’Ade; ha sollevato i morti ed ha distrutto il suo dominio.
Dopo avvenne un grande turbamento. Gli arconti sollevarono la loro ira contro di lui. Desiderarono metterlo nelle mani del dominatore dell’Ade. Quindi riconobbero uno dei suoi seguaci. Un fuoco prese la sua anima. Lui (Giuda?) passò sopra di lui, poiché nessuno lo aveva riconosciuto (Gesù?). Lo portarono in giudizio. Lo
condussero fino al dominatore dell’Ade. Ci passarono sopra Sasabek per nove monete di bronzo. Egli si preparò a scendere giù e farli vergognare. Il dominatore dell’Ade lo prese. Si accorse che la natura della sua carne non poteva essere afferrata, per mostrarla agli arconti. Ma egli disse: “Chi ê questo? Che cosa ê costui? La sua parola ha abolito la legge dell’eone. Proviene dal Logos del potere della vita.” Ed egli fu vittorioso sopra l'ordi
ne degli arconti e essi non potettero aver ragione di lui.
Gli arconti cercarono di proseguire dopo ciò che avevano fatto. Non sapevano che quello era il segno della loro dissoluzione e (che) era il cambiamento dell’eone. Il sole si alzò durante il giorno; quel giorno divenne scuro. Gli spiriti del male furono sconvolti. E dopo queste cose esso apparve ascendendo. Il segno dell’eone che
deve venire sta per apparire. E gli eoni si dissolveranno.
A coloro che vorranno sapere le cose furono dette a quelli, essi saranno benedetti. Essi le proclameranno e saranno benedetti, poiché essi conosceranno la verità. Perché hanno trovato il resto nel cielo.
Poi molti lo seguiranno ed opereranno nei luoghi di nascita. Andranno, scriveranno le sue parole come (essi) desiderano.
Ecco, questi eoni sono passati. Qual era la dimensione dell’acqua degli eoni che si sono dissolti? Che dimen
sioni hanno gli eoni? Come gli uomini si prepareranno, come saranno consolidati e come si trasformeranno in eoni indistruttibili?
Ma inizialmente, dopo la sua preghiera -è lui che proclama il secondo eone e il primo. Il primo eone è perito nel corso del tempo. Ha fatto in modo che il primo eone, è entrato in esso fino a che non è perito, mentre egli pregava nel numero di centoventi anni. Questo è il numero perfetto che è altamente esaltato. Ha fatto il bordo
dell’Ovest desolato e ha distrutto l'Est. Allora il vostro seme e coloro che desiderano seguire il nostro grande
Logos e la sua proclamazione -[...]
In quel tempo la collera degli arconti s’infiammò. Ebbero vergogna della loro dissoluzione. Fumavano e furono affamati dalla vita. Le città sono state <rovesciate>; le montagne si dissolsero. L’arconte venne con gli ar
conti delle regioni occidentali, ad est, cioè, quel posto dove il Logos apparve per primo. Allora la terra tremò e le città furono sconvolte. Inoltre, gli uccelli mangiarono e si saziarono dei loro morti. La terra fu afflitta insieme al mondo abitato; esse sono divenute desolate.

Poi quando i tempi saranno completati, la cattiveria si presenterà con forza per finire il Logos. Dopo l’arconte delle regioni occidentali si presenterà e dall'est realizzerà un’opera ed istruirà gli uomini sulla sua malvagità.
Egli vuole annullare tutto l'insegnamento, le parole di vera saggezza, mentre ama la falsa saggezza. Per questo
ha attaccato l’anziano, desiderando di introdurre la malvagità e di portarla sopra la dignità. Era incapace, per
ché la sozzura dei suoi indumenti era grande. Allora si adirò. Apparve e volle salire su e passare sopra fino a quel luogo.
Il momento stabilito è giunto, il disegno è vicino. Gli ordini sono mutati. Il tempo per lo sviluppo del fanciullo è giunto. Quando venne alla maturità, gli arconti hanno trasmesso l’immagine a quell'uomo affinché potesse conoscere la nostra grande Potenza. Stavano attendendo colui che avrebbe lasciato per loro un segno. Egli tracciò grandi segni. Ed ha regnato sopra la terra intera e su tutti coloro che sono sotto il cielo. Ha posto il suo
trono sull'estremità della terra, dato che “Loderò il dio del mondo”. Effettuerà segni e meraviglie. Si rivolge
ranno lontano da me e si smarriranno.
Poi questi uomini che seguiranno lui dopo, introdurranno la circoncisione. E pronuncerà un giudizio sopra quelli che vengono dalla circoncisione che sono il (vero) popolo. Perché, infatti, egli inviò in anticipo molte preghiere, per coloro che predicarono in suo favore.
Quando sarà completato il periodo stabilito per il regno sulla terra, allora la pulizia delle anime avverrà, poiché la malvagità sarà più forte di voi. Tutte le potenze del mare tremeranno, si asciugheranno e il firmamento non verserà ristoro. Le sorgenti si asciugheranno. I fiumi non fluiranno più. E le acque delle sorgenti sulla terra cesseranno. Dopo le profondità saranno messe a nudo e si apriranno. Le stelle cresceranno in dimensioni e il sole cesserà di brillare.
Ebbene mi ritirerò con tutti coloro che mi conoscono. E essi entreranno nella luce incommensurabile, là (dove) sono, nessuno proveniente della carne né alcuna sregolatezza precedente se ne impossesserà. Saranno liberi (e) santi, poiché niente le trascinerà in basso. Io stesso li proteggerò, poiché hanno indumenti santi, così che il fuoco non potrà toccarli, né l’oscurità, né vento, né il presente, che possa indurre uno di essi a chiudere gli occhi.
In seguito egli verrà a distruggere tutti. E saranno castigati fino a che non diventeranno puri. Il periodo, è stato dato loro per avere potere che è stato stabilito per loro, (è) centoquaranta e sessanta anni. Quando il fuoco li avrà consumati tutti e quando non troverà niente altro da bruciare, allora esso perirà si spegnerà da solo. Dopo il [...] sarà [...] completato la seconda potenza [...] che la misericordia verrà [...] con saggezza [...]. Allora i firmamenti cadranno nella profondità. Poi i figli della materia periranno; non ritorneranno mai più.
Le anime compariranno, quelle che sono sante attraverso la luce della potenza, che esalta, sopra tutte le potenze, l'illimitata, quella universale e tutti coloro che mi conoscono. Saranno nell’eone della bellezza dell’eone del giudizio, poiché sono pronti per la saggezza, avendo dato gloria a colui che è nell'unità incomprensibile; e lo vedono per la sua volontà, che è in loro. E tutte sono diventate come riflesse nella sua luce. Tutte hanno brillato ed hanno trovato il resto nel suo resto.
Libererà le anime che sono state punite e verranno all’esistenza nella purezza. Vedranno i santi e piangeranno per loro, “Abbi misericordia di noi, O Potenza che ê artefice sopra tutte le potenze!” Perciò [...] e nell'albero

della iniquità che esiste [...] a lui i loro occhi. E non lo cercano perché essi stessi non si cercano, né ci credono, ma si sono comportati secondo la creazione degli arconti e dei relativi altri dominatori. Ma ci siamo comportati secondo la nostra nascita nella carne, nella creazione degli arconti, che dà la legge. Siamo venuti all’essere nel eone immutabile. 

Collaboratori