Ispirato alla SCUOLA DI SAGGEZZA fondata da HERMANN KEYSERLING a Darmstadt nel 1920, il Blog propone le iniziative culturali organizzate dalla omonima Associazione Culturale Il blog é agganciato all'omonimo canale Youtube contenente i video Hangout dei webinar gratuiti periodici organizzati da Sabato Scala e dalla sua compagna Fiammetta Bianchi con lo scopo di costruire, partendo dall'ideale della Saggezza, le fondamenta per un radicale rinnovamento dell'umanità .

Platone, Repubblica 588a-589b

Platone, Repubblica 588a-589b

"Ora che siamo giunti a questo punto della discussione, riprendiamo le argomentazioni precedenti che ci hanno condotto fin qui. A suo tempo si era detto che all'ingiusto conviene essere tale, purché abbia la reputazione di uomo giusto; non si era detto questo?"
"Sì, questo è un modo appropriato".
E io dissi: "Ora che ci siamo messi d'accordo sul valore che hanno l'essere ingiusti e l'agire secondo giustizia, discorriamo un po' con chi si è espresso in questi termini."
"Come allora?"
"Plasmiamo con le parole un'immagine dell'anima, affinché chi diceva questo si renda conto delle sue affermazioni".
"Quale immagine?", domandò. "Una simile agli antichi mostri della mitologia", risposi: "la Chimera, Scilla, Cerbero e vari altri esseri che, a quanto si narra, erano costituiti da molte forme riunite in un unico corpo".
"In effetti si racconta questo”, disse. “Plasma dunque un mostro composito, con tutto intorno molte teste di
animali domestici e selvaggi, capace di mutare aspetto e generare tutte queste forme da se stesso".
"Quest'opera richiede un artista straordinario!", esclamò. "Tuttavia, dato che la parola è più malleabile della cera e delle altre materie di questo tipo, plasmiamolo!".
"Poi modella la forma di un leone e di un uomo; la prima però sia molto più grande di queste due, e quella del leone venga per seconda". "Questo è più facile".
Disse: "eccotele plasmate".
"Ora attaccale tutte e tre assieme, in modo che siano connesse l'una all'altra". "Sono connesse", rispose. "Ricoprile dall'esterno di una sola immagine, quella umana: così a chi non può vedere l'interno, ma scorge solo l'involucro esterno, appariranno come un unico essere, un uomo appunto". "Eccoti modellato l'involucro", disse.
"Ora, se uno afferma che a quest'uomo conviene essere ingiusto e non gli serve agire secondo giustizia, rispondiamogli che ciò equivale a dire che gli conviene pascere e rendere forte il mostro multiforme assieme al leone e al suo seguito, e per contro far morire di fame e indebolire l'uomo al punto che si lasci trascinare dovunque lo conduca l'una o l'altra delle due fiere, senza abituare queste nature alla convivenza e all'amicizia reciproca, ma lasciando che si mordano, si combattano e si divorino a vicenda». "Chi lodasse l'ingiustizia", disse, "sosterrebbe proprio questo".
"Quindi non è vantaggioso per colui che parla con giustizia?"

"Chi invece sostenesse l'utilità della giustizia, non affermerebbe che bisogna agire e parlare in modo che l'uomo interiore abbia la massima padronanza dell'essere umano, sorvegli la bestia dalle molte teste, così come un contadino coltiva con amore le piante domestiche e impedisce che crescano quelle selvatiche.” 

Collaboratori